mese scorso

Perché non è stato approvato lo Ius Scholae: la legge che darebbe la cittadinanza italiana a 280mila minori

Alfemminile
Alfemminile
Una delle leggi più discusse di questo fine legislatura è stato lo Ius Scholae: la legge che avrebbe dato la possibilità a 280 mila ragazzi di richiedere e ottenere la cittadinanza italiana. Un istituto osteggiato da alcuni partiti della maggioranza  (Forza Italia e Lega) e da Fratelli d'Italia.  In vista del voto del 25 settembre, ripercorriamo l'iter Parlamentare di alcuni tra i disegni e le proposte di legge che hanno provato a colmare vuoti legislativi in materia di diritti - talvolta anche su impulso della Corte Costituzionale, si pensi al fine vita - ma che non hanno passato l'esame delle Camere. Nonostante siano state a lungo al centro di infuocati dibattiti.

 

di Stefano Sscarpa Montaggio di Santiago Martínez de Aguirre