Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Guarda a tutto schermo

Ruote in Pista n. 2250 - Parte 1 - del 14-07-2014

RuoteinPista
RuoteinPista
5 anni fa|5 visualizzazioni
In questa puntata di Ruote in Pista:

Formula 1 -- Modificando l'ordine degli addendi ... il risultato non cambia. Dominio Mercedes anche a Silverstone, dove solo un inconveniente al cambio ha costretto Rosberg al ritiro, privando la Stella dell'ennesima doppietta. Poco male. Trionfa Hamilton e la lotta per il titolo piloti si infiamma. Prepariamoci a vederne delle belle...

Formula 1 -- E se fosse davvero la seconda forza del Campionato? La Williams conferma i buoni risultati dello scorso GP centrando il secondo podio consecutivo con Bottas secondo. Sfortunato Massa, ma la sensazione è che ci sia del fuoco sotto la brace e che il brasiliano sia pronto a raccogliere quanto seminato. Dopo i significativi risultati conseguiti nel G.P dell'Austria -- con pole position e 4° posto in gara -- Massa ritrova se stesso. Come pilota e come persona.

Dakar 2015 -- Il Leone affila le sue unghie in vista della prossima Dakar. Il Dream Team Peugeot aggiunge ai veterani Carlos Sainz e Cyril Despres lo specialista e pluridecorato Stéphane Peterhansel. Il percorso di avvicinamento al raid più famoso del mondo è iniziato. Pronti a scommettere?

Peugeot 308 -- Sorprendente per prestazioni, efficienza e qualità. E se il numero perfetto fosse "tre"? Guidando la nuova berlina francese con il nuovo tre cilindri 1.2 PureTech il dubbio ci è venuto ... Ecco le nostre impressioni alla guida dell'auto dell'anno 2014.

A seguire, le pillole di Autolink.

Mercedes CLS
La capostipite delle coupé a quattro porte Mercedes CLS si rinnova. L'upgrade di metà ciclo vita va oltre il semplice restyling. Interessa l'offerta motoristica, l'estetica, le tecnologie di bordo e gli allestimenti interni. La novità più eclatante è però rappresentata dalla futuristica fanaleria Multibeam Led, un'anteprima assoluta. Si tratta di fari a diodi con una funzione che elabora le informazioni provenienti da una telecamera posta dietro il parabrezza. I quattro processori che regolano il fascio luminoso girano i proiettori in vista di una curva o di una rotonda prima ancora dell'intervento del conducente.

BMW i8
BMW ha scelto Milano, in sintonia con i temi di Expo 2015, per la presentazione internazionale della i8, la sua prima ibrida plug-in di serie della storia. Il Presidente di BMW Group Italia, Franz Jung, definisce la i8 "la vettura più innovativa mai costruita dalla Casa bavarese, la prima supersportiva con motore 3 cilindri". Proprio l'innovativo propulsore 1.5 benzina da 231 CV, abbinato ad uno elettrico, assieme alla sofisticata costruzione leggera con l'architettura LifeDrive permette prestazioni straordinarie: 0-100 km/h in 4 secondi e 4 decimi, 250 km all'ora di velocità massima con consumi medi di appena 2,1 litri/100 km ed emissioni di CO2 contenute a 49 g/km.

Audi A3 Sportback e-tron
Abbiamo percorso 83 km su strade urbane ed extraurbane ad una velocità media di 42 km/h, viaggiando per due terzi della prova ad emissioni e consumo zero. Questa la straordinaria possibilità offerta dalla nuova Audi A3 Sportback e-tron, prima ibrida plug-in premium del segmento C, che sfrutta tutta la tecnologia maturata nelle competizioni endurance anche sulla compatta di Casa.
Non essendo però un'economy-run, ci siamo anche divertiti nel metterla alla frusta sul misto in montagna...

Dodge celebra il suo centenario
Era l'autunno del 1914 quando la Torpedo 30-35 a 5 posti fece il suo debutto. Fu questa la vettura che segnò l'inizio della storia del marchio Dodge che proprio quest'anno celebra il 100° anniversario. Da allora il brand americano -- oggi parte del gruppo FCA -- è riuscito a lasciare una traccia indelebile nella storia dell'automobile. Dagli anni '60 Dodge iniziò la produzione di vetture da competizione accumulando l'esperienza tecnologica e la ricerca della potenza che cominciò a trasferire sulla produzione di serie a partire dal decennio successivo. Da allora la storia di Dodge e del suo reparto sportivo SRT si legò indissolubilmente a quello delle automobili "high performance". L'ultima nata, la Challenger SRT sovralimentata da 707 CV, rappresenta un compendio dei migliori valori del marchio.