San Martino Spino, la frazione più ferita dalla tromba d'aria. I testimoni: ha fatto più danni del terremoto

Prova il nostro nuovo lettore

La visione di questo video è stata subordinata a un limite di età in base alle nostre Linee Guida della Community

askanews

per askanews

900
20 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Mirandola (Modena), (TMNews) - Tetti di case, negozi e capannoni scoperchiati, automobili con i vetri sfondati, alberi caduti o sradicati: si presenta così San Martino Spino, frazione di Mirandola in provincia di Modena, il giorno dopo la tromba d'aria che si è abbattuta sulla zona. La frazione, già colpita dal terremoto in Emilia di un anno fa, è stata la più danneggiata dai violenti fenomeni atmosferici. Dopo il grande spavento gli abitanti sono all'opera per ricostruire. "Io ero in casa, ho visto questa nuvola grigia piena di plastica, teloni, carta, eccetera". "Il terremoto è stato brutto ma questo è stato peggio: con il terremoto esci dalle strutture ma qui non ci si poteva spostare, non si poteva star fuori, non sapevi se in casa fosse sicuro stare".Il sindaco di Mirandola Maino Benatti: "I danni si aggirano intorno ai 5-6 milioni di euro: ci sono una sessantina di case e una decina di capannoni danneggiati". La Protezione civile e i vigili del fuoco sono al lavoro per stimare i danni e sistemare gli edifici privati: dopo sarà la volta di quelli pubblici, come scuola e centro sportivo.

0 commenti