Un giovane su due crede che la mafia sia più forte dello Stato. Indagine del Centro Studi Pio La Torre su 2.000 studenti

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
46 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palermo, (TMNews) - La mafia è più forte dello Stato e la colpa è della politica se ancora non si riesce a sconfiggere "cosa nostra". Ne è convinto quasi il 50% dei giovani secondo quanto emerge dalla settima rivelazione sulla percezione mafiosa condotta dal Centro Pio La Torre di Palermo, che ha coinvolto quasi 2.000 studenti delle scuole medie superiori italiane partecipanti al progetto educativo antimafia promosso dallo stesso Centro.Per il 45% degli intervistati la mafia non potrà essere definitivamente sconfitta, e per oltre il 94% la criminalità organizzata ha un rapporto molto o abbastanza forte con la politica.Il professor Antonio La Spina, docente di sociologia all'Università di Palermo:"Questi progetti educativi sono importanti. I ragazzi se ne rendono conto, lo riconoscono e rispondono alle domande del progetto educativo".Quali le risposte degli studenti?"Chiedono che lo Stato faccia di più. Lo Stato sicuramente fa già tanto, ma chiedono che la lotta si intensifica ed evidenziano delle commistioni tra politica e mafia".

0 commenti