Fbi vuole accesso a comunicazioni Web, è battaglia per la privacy. Le autorità chiedono multe per società che non collaborano

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
4 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - L'Fbi vuole accedere alle comunicazioni via Internet delle persone. E lo vuole fare più facilmente e più velocemente soprattutto nel caso di attacchi, come quello alla maratona di Boston, in cui è necessario agire con prontezza per individuare e fermare attentatori ancora a piede libero e in grado di compiere altre azioni violente; una richiesta che riaccende le polemiche su sicurezza e tutela della privacy negli Stati Uniti. Secondo quanto riportato dal Washington Post le autorità stanno preparando un disegno di legge in cui vengono previste multe o sanzioni contro le società Web che si rifiutano di comunicare informazioni sugli utenti, come successo in più di un caso in passato. Le associazioni a tutela della privacy sono insorte contro quest'ipotesi che temono mettano a rischio i dati sensibili di milioni di cittadini.

0 commenti