Un'altra grande frana a Genova, inghiottito un tratto di strada. Cede muraglione di contenimento nel quartiere di Albaro

askanews

per askanews

884
25 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Genova, (TMNews) - Genova frana. Ventitre giorni dopo il crollo del muraglione di via Ventotene, che ha inghiottito un tratto di strada e alcune auto parcheggiate, costringendo il Comune ad evacuare 64 famiglie, un altro muraglione di contenimento ha ceduto nella notte in via Dassori, nel quartiere di Albaro. Terra e calcinacci si sono abbattuti sul piazzale di un negozio specializzato nella vendita e nella riparazione di motociclette. Insieme al muraglione è crollata una parte del marciapiede e, se in quel momento fosse passato qualcuno, le conseguenze sarebbero state molto più gravi. Secondo Andrea Agostini, residente della zona e attivista di Legambiente, la mancanza di manutenzione potrebbe essere una delle principali cause del cedimento. "A Genova sta cascando tutto. Questo accade perché c'è una carenza pluridecennale di interventi in manutenzione e in controllo. Questo è un muro degli anni '20 e ha bisogno di controlli". L'area circostante è stata subito transennata e la strada è stata chiusa precauzionalmente al traffico.

0 commenti