Advertising Console

    Cina, flop delle auto green: ai clienti piacciono i Suv. L'inquinamento non frena l'acquisto di auto grosse e potenti

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    42 visualizzazioni
    Pechino (TMNews) - In Cina, paese tra i più inquinati al mondo, i Suv stanno riscuotendo un'inattesa popolarità. Si tratta di un dato in controtendenza, proprio perché il mercato dell'auto, in Oriente non falcidiato dalla crisi come altrove, in genere punta soprattutto sull'ecosostenibilità con l'ibrido e l'elettrico.Tipologie di vetture che, tuttavia, costano tanto ma rendono poco e non incontrano il gusto della clientela, evidentemente ancora non pronta a una rivoluzione del genere."I clienti devono pagare un sacco di più per comprare un auto elettrica - spiega John Zeng, esperto di automotive - e poi dal punto di vista tecnologico non hanno ancora confidenza con l'utilizzo di questo tipo di veicolo"."Il nostro governo - aggiunge Wayne Xing, editore di una popolare rivista automobilistica cinese - ha l'obiettio di ridurre le emissioni inquinanti. Ma deve aumentare l'efficienza dei carburanti, non c'è altra strada".La diffidenza cinese verso i veicoli ecosostenibili cresce di pari passo con il desiderio di macchine grandi e potenti, come i Suv appunto, che però hanno il difetto di inquinare in modo proporzionale ai loro smodati consumi. Nonostante questo però in Cina le vendite di Suv nei primi 3 mesi del 2013 sono salite di oltre il 43%, superando la soglia del 17% del totale dei veicoli passeggeri venduti nel Paese. Di contro, nonostante gli incentivi statali, solo 7.200 vetture ibride ed elettriche sono state vendute nello stesso periodo. Un numero ancora molto lontano dall'obiettivo di Pechino di 5 milioni di veicoli ecocompatibili circolanti entro il 2020.(Immagini Afp)