Camusso: chiudiamo lunga stagione di strappi e divisioni. Disuguaglianze su lavoro e fisco stanno alimentando una valanga

askanews

per askanews

844
16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Torino, (TMNews) - Un codice delle relazioni industriali per chiudere la lunga stagione degli strappi e rimettere in ordine i rapporti tra le parti. E' l'appello lanciato dal leader della Cgil, Susanna Camusso, a un convegno di Confindustria a Torino. Le disuguaglianze su lavoro e fisco, secondo Camusso, stanno alimentando una valanga e se non si individuano le priorità sarà difficile ripartire.Tra le urgenze, a suo parere, c'è il rifinanziamento degli ammortizzatori sociali: "E' tempo che stiamo dicendo con grande preoccupazione che l'andamento del 2012 ci diceva che il 2013 avrebbe moltiplicato la necessità di risorse per la Cassa integrazione, è la ragione per la quale abbiamo chiesto un incremento durante la discussione della legge di stabilità e per la quale il 16 faremo una manifestazione nazionale. Purtroppo si trascura sempre che è una crisi che sta moltiplicando se stessa".Quanto al patto tra imprese e parti sociali lanciato dalla Confindustria, Camusso ha definito i requisiti per poterlo sottoscrivere: "Le condizioni sono dire concretamente dove siamo, mettere i piedi per terra, provare a individuare quali sono gli obiettivi effettivi e sapere che dopo questi anni di divisioni e fratture non si può fare finta di niente. Bisogna riscrivere un codice delle relazioni industriali costruito sulla rappresentanza e la democrazia, sull'idea che quando si parla di lavoro si parla di condizioni di reddito, penso al fisco, ma soprattutto di condizioni di redistribuzione e tutela del lavoro".

0 commenti