Advertising Console

    Cina, per i nuovi ricchi c'è il "Supermarket degli aerei". Dopo le auto di lusso, boom di vendite di velivoli ed elicotteri

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    628 visualizzazioni
    Pechino (TMNews) - Una volta lo status symbol erano le auto di lusso, Ferrari sopra tutte, adesso in Cina, in un'economia emergente che avanza a passi da gigante, l'imperdibile gadget per "chi può" è l'aereo o l'elicottero personale.Sta riscuotendo un grande successo, infatti, alle porte di Pechino il primo "Supermarket di aeromobili" cinese di recente aperto in uno dei campi agricoli che circondano la Capitale e che attira numerosi paperoni cinesi pronti, letteralmente, a "prendere il volo". In vendita, tra polli e trattori, decine di aeromobili, dai più economici alianti e ultraleggeri agli elicotteri e ai business jet da oltre 60 milioni di euro.I potenziali acquirenti possono anche provare in volo il proprio oggetto del desiderio, come questo Eurocopter "Colibrì" di fabbricazione europea. Per i manager che gestiscono il Supermarket "vendere aerei in Cina è facile come vendere cavoli", anche se, al momento la quota di velivoli privati nel Paese è ancora minima. Nel 2011 sono solo 150 i mezzi di nuova immatricolazione, inoltre, lo spazio aereo cinese è strettamente gestito dai militari e si può volare solo dopo rigide autorizzazioni. D'altro canto, però, chi vanta patrimoni miliardari difficilmente si fa intimorire da multe salate.(Immagini Afp)