Torino - Sequestrati oltre 200mila articoli contraffatti (29.03.13)

Try Our New Player
Pupia

by Pupia

637
30 views
  • About
  • Export
  • Add to
http://www.pupia.tv - Torino - I "Baschi Verdi" del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Torino hanno sequestrato 222.000 oggetti di bigiotteria recanti marchi contraffatti ovvero venduti in violazione del Codice del Consumo.

I finanzieri hanno individuato due esercizi commerciali di Torino gestiti da cittadini cinesi, uno dei quali ubicato a pochi passi dalla centralissima Piazza Castello, che ponevano in vendita i predetti articoli privi di regolare etichettatura, sprovvisti di qualsiasi indicazione circa la denominazione merceologica, i dati dell'importatore, la presenza di materiali o sostanze pericolose, con evidenti rischi per la sicurezza degli ignari consumatori.

Nel negozio in centro, i militari hanno rinvenuto anche numerosi monili recanti marchi riproducenti modelli prodotti da importantissime aziende del settore quali "Chanel", "Louis Vuitton", "Guess", "Bulgari". Il titolare è stato denunciato per violazione delle norme in materia di contraffazione.

Sono in corso indagini per ricostruire la filiera produttiva e delineare le responsabilità delle persone coinvolte nel commercio illegale, anche al fine di individuare e sequestrare i patrimoni illecitamente accumulati.

Nell'ultimo anno la Guardia di Finanza di Torino ha sottoposto a sequestro ulteriori 300.000 prodotti irregolari: principalmente giocattoli, abbigliamento e relativi accessori, ma anche prodotti elettrici, accessori per la casa e per la scuola, pezzi di ricambio e cosmetici.

Il crescente fenomeno del commercio di prodotti insicuri e/o contraffatti rappresenta una grave minaccia per la salute e la sicurezza dei consumatori, i quali non sono garantiti né in ordine alla qualità delle materie prime utilizzate (spesso di basso livello) né in relazione alle modalità della loro lavorazione (sovente con l'utilizzo di solventi, colle o altri additivi chimici potenzialmente nocivi per la salute).

Ma il mercato del falso influisce negativamente anche sul sistema economico; il suo impatto sull'economia legale è infatti pesantissimo: secondo uno studio dell'ottobre 2012, presentato dal Censis e dal Ministero dello Sviluppo Economico, il solo fatturato del mercato interno della contraffazione ammonta a circa 7 miliardi di euro (cioè mezzo punto percentuale del PIL nazionale). (29.03.13)

0 comments