Advertising Console

    Rimini: studente aggredito a calci e pugni per una birra

    Riposta
    altarimini

    per altarimini

    12
    32 visualizzazioni
    Uno studente ventenne, originario di Pescara, è stato vittima questa notte di un aggressione in pieno centro a Rimini. Era l'1.30 e il giovane stava rincasando; mentre attraversava da solo piazza Ferrari, è stato avvicinato da un uomo di colore, alto e ben piazzato, che gli ha chiesto una birra, offrendo in cambio della marijuana. Il giovane ha rifiutato la proposta: lo straniero ha iniziato a minacciarlo, poi è passato ai fatti colpendolo con calci e pugni. Tra i due è nata allora una colluttazione e il ragazzo nel tentativo di difendersi ha alzato un ginocchio, lo straniero lo ha preso per la gamba e lo ha fatto cadere a terra, contro una delle bottiglie, causandogli così alcune lievi ferite da taglio. L'aggressore ha allora cercato di fuggire nascondendosi in una delle gallerie che si affacciano su piazza Ferrari. In attesa dell'arrivo della Polizia il giovane ha avuto la lucidità di tenere sott'occhio le due uscite dalla galleria controllando che l'aggressore non tentasse la fuga. Al loro arrivo gli Agenti hanno trovato lo straniero nascosto in una nicchia. Con la Polizia, in piazza Ferrari è arrivato anche il 118, che ha medicato il giovane sul posto. Il ragazzo ha riportato ferite da taglio ad una mano e un gomito, ma non ha voluto farsi portare al Pronto Soccorso per ulteriori accertamenti. L'aggressore, un 41enne del Senegal, è stato arrestato dalla Polizia per rapina impropria. L'uomo risulta avere numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e contro la persona, inoltre è anche irregolare sul territorio italiano. Il senegalese è stato processato questa mattina per direttissima.