Napoli, la palestra fantasma: costruita su un sito da bonificare. Ridati i soldi ai clienti che avevano acquistato l'abbonamento

askanews

per askanews

901
14 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli (TMNews) - Una villaggio fitness fantasma, in una gigantesca struttura elegante e all'avanguardia inaugurata a febbraio 2013 nel quartiere di Fuorigrotta a Napoli con centinaia di abbonamenti già venduti ma che non ha mai aperto i battenti né si sa quando ciò potrà avvenire, perché, di fatto, manca ancora l'agibilità. L'ennesima beffa all'italiana come denuncia il commissario regionale dei Verdi Ecologisti, Francesco Emilio Borrelli."S'è scoperto - spiega - che non avevano gli allacci alle fogne e all'Enel, non avevano le autorizzazione, addirittura la piscina è stata realizzata su un terreno da bonificare e quindi non potrà mai essere aperta".La decima municipalità del comune partenopeo è intervenuta per cercare di sanare il problema degli allacci alle fogne e alla rete elettrica, resta però il problema della piscina."Quel suolo - concliude Borrelli - probabilmente sottoterra ha dei materiali tossici, dei rifiuti speciali, oppure è stato utilizzato dall'industria, quei suoli prima di essere utilizzati per altre destinazioni d'uso devono essere bonificati".I responsabili della struttura, vista l'impossibilità di aprire al momento e in attesa che la situazione possa sistemarsi hanno deciso di restituire i soldi ai clienti che, in buona fede, avevano sottoscritto un abbonamento sulla fiducia.

0 commenti