Senatore radicale a Poggioreale: "Da qui si esce delinquenti". Perduca: condizioni critiche, altro che recupero sociale del reo

askanews

per askanews

869
10 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli, (TMNews) - Chiedono l'amnistia i radicali per fare tabula rasa dell'emergenza nelle carceri. E nella loro battaglia per far valere i diritti costituzionali dei detenuti sono andati a Poggioreale, il penitenziario di Napoli. "A Poggioreale ci sono 2813 detenuti su 1100 che ce ne dovrebbero stare. E' una delle più alte sovrappopolazioni d'italia". Il senatore uscente Marco Perduca, dopo la visita ispettiva, ha tracciato un quadro drammatico delle condizioni dei detenuti in questa "struttura fatiscente". "Abbiamo visitato le celle - racconta - dove nella migliore delle ipotesi ci sono due persone dove dovrebbe starcene una. Si vive rinchiusi 21 ore in una cella in cui spesso il rubinetto non funziona e il gabinetto esonda".Il resoconto del senatore si può applicare a molte realtà carcerarie italiane in una situazione che vede presenti 66mila detenuti su una capienza generale delle strutture di 40mila. Secondo Perduca è il caso di parlare di diritti caplestati. "La nostra costituzione - conclude - prevede che la pena serva al recupero sociale del reo. In queste condizioni si creano soltanto delinquenti"

0 commenti