Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Un anno senza Lucio, mezzo secolo di Storia italiana in musica. Dalla stroncato da un infarto in Svizzera

5 anni fa212 views

Milano, (TMNews) - La sua data di nascita era diventato uno dei suoi maggiori successi: 4/3/1943. Il primo marzo del 2012, a tre giorni dal suo sessantanovesimo compleanno, un infarto stroncò Lucio Dalla mentre era tour in Svizzera. Bolognese di nascita, Dalla comincia come clarinettista dei Flippers: con lui anche il regista Pupi Avati che da subito ne riconobbe il talento. Il suo debutto nel mondo della canzone avviene nel 1964 grazie a Gino Paoli che voleva fare di lui il primo cantante soul italiano. Comincia così una carriera lunga mezzo secolo durante il quale attraversa diverse fasi: dalla stagione beat alla sperimentazione ritmica e musicale, fino alla canzone d'autore, arrivando a varcare i confini della lirica e della melodia italiana. Tanti i successi da Caruso a l'Anno che verrà, da Piazza Grande ad Attenti al Lupo. Nel 1977, con l'album "Come è profondo il mare", Dalla debutta come cantautore: il mare, costante dei suoi testi, evoca del rapporto con la madre con cui trascorreva l'estate alle Tremiti. Lì poi Dalla aprirà uno studio di registrazione. Tra i sodalizi musicali, celebri quello con Gianni Morandi del 1988 col disco DallaMorandi e poi quello con Francesco De Gregori: prima il 45 giri di "Ma come fanno i marinai", poi il successo di Banana Republic nel 1979. A trent'anni di distanza il ritorno in coppia con De Gregori con "Work in progress". L'ultima grande esibizione sul palco di Sanremo 2012, quarant'anni dopo la discussa esibizione con 4/3/1943.