Advertising Console

    Quando Trovajoli diceva: amo il piano come una donna-VideoDoc. Il grande compositore al piano per una lezione a UniNettuno

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    40 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - "Papà era violinista e mi mise in mano un violino. Lo strimpellavo già a 4 anni. Poi un bel giorno decisi che provavo attrazione per il pianoforte e allora presi le prime lezioni. E ahimé non sono diventato Benedetti Michelangeli, ho tirato la carretta cercando di fare del mio meglio e dando a questo strumento la mia anima, il mio amore. Il piano è delicato, si incazza anche e può essere cattivo. E' come una bella donna: ti tradisce all'improvviso, se non la tratti bene. Io ho fatto del mio meglio per non tradirla mai": così parlava di sè e del suo amore per la musica Armando Trovajoli in un intervista-lezione a UniNettuno.tv e intitolata "Dentro l'anima dell'artista", con il grande compositore che parlava della sua carriera, alternando il racconto all'esecuzione delle sue musiche indimenticabili.