Sci senza barriere sul Cimone: in pista i ragazzi non vedenti. Sciano sulla neve dove si è allenato Tomba

askanews

per askanews

851
79 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Modena, (TMNews) - Scivolano veloci sulle piste dove ha mosso i primi passi Alberto Tomba, sono dei campioni di determinazione e voglia di vivere anche se non vedenti.Basta un microfono con un altoparlante, una pettorina di colore giallo, qualche piccolo accorgimento e anche una persona disabile può affrontare con i propri sci una pista innevata. Nel comprensorio del Cimone, nel Modenese, lo Sci Club Paralimpic Fanano dal 2004 porta sulle piste decine di ragazzi e giovani per una settimana di sport e condivisione. Luca Aronica, 29 anni, è cieco dall'età di 13 anni, da bambino sciava e da due anni è tornato a indossare scarponi e sci andando oltre il suo limite. "La sensazione è piacevole, perché rivivo le sensazioni che vivevo prima. E' ovvio che ti devi abbandonare e fidare totalmente della guida".Teresa Vittoria Padovan, presidente dello Sci Club Paralimpic Fanano, conosce bene le soddisfazioni che i ragazzi portatori di handicap possono raggiungere sulla neve. "Ci tentiamo a far sapere che noi prendiamo molto volentieri i bambini piccoli, dai 6 anni in su. Se nelle scuole diciamo che i ragazzi normodotati devono fare motricità, ancora di più ne hanno bisogno i disabili".

0 commenti