Stop a telelavoro, Yahoo! risponde a polemiche: è meglio per noi. L'azienda si difende dopo la decisione: non è dibattito su tema

askanews

per askanews

871
7 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Basta lavoro da casa, i dipendenti devono tornare tutti fisicamente in azienda. La decisione di Yahoo! ha spiazzato centinaia di lavoratori a cui l'amministratore delegato Marissa Mayer ha dato un ultimatum irrevocabile: da giugno o tornano in azienda o perdono il posto. "Velocità e qualità sono spesso sacrificate quando si lavora da casa", ha detto il numero uno della società. La decisione ha scatenato forti polemiche e ha acceso grandi dibattiti. L'azienda inizialmente ha lasciato correre ma poi per bocca del suo portavoce ha reagito: "Noi non discutiamo di questioni interne - Questa non è una riflessione in generale sulla questione del telelavoro, ma su quello che è meglio per l'azienda".La scelta di Yahoo! va in controtendenza con quella del resto degli Stati Uniti dove nel 2012 il 53% dei datori di lavoro ha offerto la possibilità di operare da casa, un dato in aumento anche grazie allo sviluppo di tecnologie che danno la possibilità di lavorare in remoto sempre più facilmente.

0 commenti