Governatore Banca centrale greca: urgono riforme strutturali. "Il futuro della Grecia è nelle mani dei greci"

37 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Il rischio di un'uscita della Grecia dall'eurozona è sostanzialmente scomparso ma il Paese deve perseguire con aggressività le riforme strutturali necessarie. E' l'allarme lanciato dal governatore della banca centrale greca George Provopoulos, un invito che suona ancora più urgente alla luce degli ultimi dati che raccontano di una disoccupazione record a novembre 2012 con 30mila posti di lavoro persi."Il programma aveva due pilastri fondamentali, il consolidamento fiscale e le riforme strutturali - spiega il governatore - Io ho paura che nel secondo caso gli sforzi siano stati piuttosto incompleti"."Il futuro della Grecia è nelle mani dei greci. Nel senso che il problema principale della Grecia è stato all'interno del cosiddetto deficit gemello che mostrava come il Paese vivesse oltre le sue possibilità. E' per questo che dobbiamo applicare quei due pilastri fondamentali, per recuperare la competitività perduta".(Immagini Afp)

0 commenti