Salone del mobile: 52 edizioni e detta ancora la linea. Dal 9 aprile tutte le novità mondiali in fatto di arredamento

askanews

per askanews

901
14 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Se esiste una parola d'ordine per battere la crisi questa è innovazione e il Salone del mobile di Milano ne è la prova. Dal 9 al 14 aprile si terrà infatti l'edizione numero cinquantadue, ma ancora una volta la manifestazione è riuscita a rinnovarsi e a rimanere così l'evento più atteso e importante al mondo per il settore legno-arredo, il luogo dove si dettano tutte le tendenze anche in fatto di illuminazione e mobili per l'ufficio. Una vetrina per 2.500 imprese da 160 Paesi, ma soprattutto per quelle italiane, come spiega Claudio Luti, presidente di Cosmit, la società che organizza il Salone: "La cosa che ci distingue nell'imprenditoria è la facilità di dialogo con i creativi che altri non hanno e questa propensione al rischio imprenditoriale nell'innovazione. In Germania per far un prodotto ci mettono il doppio del tempo e vogliono il doppio delle sicurezza rispetto a qualsiasi imprenditore nostro del settore". Grandi novità anche fuori dalla fiera come ha annunciato il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, da uno dei dei grattacieli simbolo della città che cambia: ci saranno "musei aperti, ma anche qualcosa che fino all'anno scorso eravamo dubbiosi" di riuscire ad avere, cioè un biglietto unificato per i trasporti e per l'ingresso ai saloni.

0 commenti