Siria, nel paese di Belluomo: settimane di ansia e trepidazione. Parla il sindaco di San Gregorio, dove vive ingegnere liberato

askanews

per askanews

884
41 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Catania, (TMNews) - L'ingegnere italiano Mario Belluomo rapito lo scorso 12 dicembre in Siria, a nord di Damasco, è stato liberato, insieme agli altri due colleghi russi, come confermato dal ministro degli Esteri Giulio Terzi. Remo Palermo, sindaco di San Gregorio, paese del Catanese dove vive l'ingegnere, esprime la sua soddisfazione: "Da parte nostra è ovviamente grande la gioia e la soddisfazione che vogliamo condividere con i familiari dell'ingegnere, speriamo di poterlo vedere qui al più presto". "Sono state delle settimane lunghissime, di ansia di trepidazione da parte dei familiari innanzitutto, ma che sono state condivise dal sottoscritto e dalle altre istituzioni"La notizia della liberazione dell'ingegnere catanese arriva in concomitanza con la festa di Sant'Agata, la santa patrona della città di Catania: "La devozione, tanta, tantissima da parte di tutti noi è oggi arricchita da questa bella notizia che certamente sarà condivisa da tantissimi".

0 commenti