A Padova in mostra i capolavori collezionati da Pietro Bembo. Fino al 19 maggio al Palazzo del Monte di Pietà in Piazza Duomo

askanews

per askanews

852
102 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Padova (TMNews) - Padova mette in mostra la collezione di capolavori appartenuti all'intellettuale veneto Pietro Bembo per anni conservati nella sua casa padovana e poi finiti nei musei di tutto il mondo.Un progetto della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo riunisce dopo 5 secoli tutte le opere in una mostra, "Pietro Bembo e l'invenzione del Rinascimento", aperta fino al 19 maggio prossimo al Palazzo del Monte di Pietà in Piazza Duomo. Andrea Colasio assessore alla Cultura del Comune di Padova. "E' una grande operazione culturale, non di immagine"Secondo il curatore Guido Beltramini è un'esposizione doverosa nei confronti dell'eclettico cardinale, umanista, linguista e scrittore. "Bembo era uno dei registi dell'Italia del Rinascimento". "Una collezione unica perché non è basata solamente su un gusto ma raccoglie oggetti di studio accanto a oggetti d'arte"Non solo sculture e dipinti, da Raffaello a Mantegna, ma anche monete e manoscritti antichi conservati dal letterato che si interessò a diversi campi della cultura attraversando gli anni difficili a cavallo fra '400 e '500, con l'Italia segnata dalla crisi e da profonde divisioni. "Il riscatto dell'Italia per Bembo comincia dalla cultura, speriamo sia così anche per noi".

0 commenti