Hangar Bicocca, le mille sfumature dell'opera di Tomas Saraceno. Serata su "On Space Time Foam", apertura al pubblico prorogata

askanews

per askanews

871
37 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Una serata dedicata a "On Space Time Foam", l'opera "volante" di Tomas Saraceno ospitata all'Hangar Bicocca di Milano. Studiosi e intellettuali si sono trovati, insieme all'artista e al curatore Andrea Lissoni, per discutere con il pubblico delle mille possibili sfumature di una delle opere d'arte più innovative del panorama contemporaneo. Tra gli ospiti dello spazio voluto dalla Pirelli anche il sociologo francese Bruno Latour. "Qui parliamo di ecologia - ci ha spiegato - nel senso di trovare un modo di vivere dentro le nuove sfere dell'esistenza, degli habitat, del design. La cosa che mi interessa in particolare è il legame tra l'arte, la scienza e anche la politica".Joseph Grima, direttore di Domus, sottolinea l'importanza del lavoro visionario di Saraceno anche in relazione all'urbanistica più spinta. "La cosa interessante di Tomas - ci ha detto - è che ha preso queste ricerche e queste idee e ha utilizzato in maniera anche astuta il sistema produttivo dell'arte contemporanea per far vedere agli urbanisti quello che è realmente possibile".L'opera di Saraceno, che è stata sperimentata da oltre 100mila persone, si colloca in maniera inconsueta anche nel panorama contemporaneo, come spiega la storica dell'arte Molly Nesbit. "Io credo - ha detto la studiosa - che Tomas più che nella storia si collochi nel tempo. E' come se lui proseguisse una conversazione con architetti, urbanisti, utopisti, artisti sperimentali. E lui, sperimentando, li aggiorna e li resetta. E questo esperimento coinvolge tutti noi".In sala centinaia di persone, tra cui il designer Fabio Novembre e, accanto a lui, Barbara Berlusconi. E visto il grande successo di pubblico, "On Space Time Foam" resterà all'Hangar per altre due settimane, fino al 17 febbraio.

0 commenti