Tomas de Torquemada - Il sicario della religione cattolica

Prova il nostro nuovo lettore
Doubtfire3000
17
1 136 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Nel 1482 in un monastero della Spagna centrale,
un monaco cattolico è nominato dall’Inquisizione spagnola.
Da questo giorno, Fra Tomàs de Torquemada
Avrebbe iniziato una famigerata carriera per la crudeltà delle sue persecuzioni.
Quale capo dell’Inquisizione spagnola, Torquemada fu responsabile della morte di migliaia di spagnoli innocenti.

Nota come “leggenda nera” egli diffuse il terrore attraverso tutta la Spagna.
Migliaia furono arrestati, interrogati e spietatamente torturati.
Molti altri furono messi al rogo e bruciati vivi.
Torquemada non fu il Male, fu peggio del Male, egli fu Satana per eccellenza.

In nome della sua religione, Torquemada costrinse quasi ogni Giudeo a lasciare la Spagna, distruggendo la loro vita per sempre.

Tomàs de Torquemada nacque a Valladolid nella Spagna centrale, nel 1420.
Da giovane divenne monaco domenicano, un ordine cattolico noto per la sua estrema devozione alla chiesa.

Molti dei primi inquisitori furono frati domenicani, essi erano considerati una sorta di truppa d’assalto della Chiesa, del papato in particolare.

Torquemada era un teologo, quindi un prodotto genuino e fedele dell’Ordine domenicano.
La Spagna di quei tempi era un insieme di regni e devastata da guerre civili per tutto il XV secolo.

0 commenti