Advertising Console

    Venezia, Gdf scopre raffineria di eroina: sequestrati 80 chili. Finanzieri di Torino arrestano narcotrafficante albanese

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    169 visualizzazioni
    Torino, (TMNews) - Si era trasferito in provincia di Venezia, dove aveva allestito un laboratorio per tagliare e confezionare la droga: il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Torino ha sequestrato oltre 80 chili di eroina purissima in un blitz che ha permesso di arrestare un narcotrafficante di 28 anni di origine albanese che si era trasferito nel comune di Stra, piccolo centro della Riviera del Brenta. I finanzieri l'hanno intercettato mentre trasportava più di 11 chili di eroina appena arrivata dall'Albania su un'auto di grossa cilindrata: facendo irruzione nel laboratorio hanno scoperto gli altri 70 chili di droga già lavorata e pronta per entrare sul mercato, oltre ai vari macchinari come presse, miscelatori e bilancini, per confezionare le dosi. La partita avrebbe prodotto circa 80mila dosi che avrebbero fruttato guadagni superiori ai 4 milioni.Tra le direttrici del traffico di stupefacenti c'è quella che dall'Est asiatico conduce in Italia passando attraverso la Turchia e l'Albania. Le organizzazioni criminali trovano conveniente far arrivare la droga in un'area vicina al confine con l'ex Jugoslavia, per raffinarla, confezionarla e poi smistarla sul mercato nazionale.