Advertising Console

    Italiani insicuri, temono crisi economica e incertezza politica. Sesto rapporto Unipolis: per 40% alto livello di insicurezza

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    11 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - Italiani sempre più insicuri, con paure dominanti come disoccupazione e precarietà e la politica che contribuisce ad aumentare il senso di incertezza. Lo dice il sesto Rapporto sulla sicurezza realizzato da Fondazione Unipolis, Demos&Pi e Osservatorio di Pavia, presentato a Milano. A discuterne anche il segretario Cgil Susanna Camusso e Pierluigi Stefanini, presidente del gruppo Unipol e Fondazione Unipolis. Ilvo Diamanti dell'Università di Urbino spiega i risultati: "Gli italiani hanno paura del mondo, della globalizzazione e degli effetti e della crisi economica ma è molto cresciuta anche la quota di chi teme per l'incolumità, quindi per la criminalità".Il 40% degli italiani esprime alti livelli di insicurezza in tutti questi piani: Diamanti parla di "paura della paura". "Quando è difficile dare un nome alle proprie paure, quando si intrecciano si autoalimentano".Il ruolo dell'informazione, in particolare della tv, è cambiato: riflette e amplifica alcune paure, nell'ultimo anno sviluppate in modo seriale, che poi spariscono all'improvviso dai media. "Prima e per sei mesi i suicidi dei piccoli imprenditori, un modo di rappresentare la crisi attraverso i fatti di cronaca, poi il femminicidio".