Napoli, mappate cinquanta discariche di rifiuti clandestine. L'elenc dei luoghi trasformati in sversatoi abusivi

askanews

per askanews

869
8 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli (TMNews) - Sottopassaggi, piccoli terreni incolti, angoli bui, a Napoli sono davvero tanti i luoghi pubblici trasformati in discariche abusive. Immondizia di ogni tipo e materiale tossico lasciata in strada per mesi. Sacchetti che non si possono rimuovere se non attraverso procedure adeguate. Sono almeno 50 i punti critici in città mappati dall'Asia, l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti. Si tratta di aree periferiche dove cittadini dei comuni limitrofi lasciano ogni mese duemila tonnellate di rifiuti fuorilegge come spiega il vicesindaco di Napoli Tommaso Sodano."C'è una minoranza incivile che con la complicità di organizzazioni criminali sversano e abbandonano soprattutto in periferia rifiuti di ogni genere, contribuendo a danneggiare l'immagine della nostra città. Però stiamo facendo molte sanzioni e denunce all'autorità giudiziaria.La mappa dello sversamento illegale è dettagliata. A Scampia e a San Pietro a Patierno spetta il triste il primato negativo. Oltre alle discariche abusive storiche, giacciono in strada 115 tonnellate di rifiuti. Gli impianti sono pieni, l'Asia fatica a raccogliere il materiale in giacenza dalla crisi di Capodanno.

0 commenti