Advertising Console

    Balduzzi: non c'è nesso certo tra tumori e rifiuti in Campania. Contestazioni al ministro: Rifiuti tossici ci uccidono

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    15 visualizzazioni
    Aversa (TMNews) - Nei territori delle province di Napoli e Caserta si muore due anni prima che nelle Marche, la regione che ha l'attesa di vita più elevata in Italia, ma non è provato un nesso tra i decessi e i rifiuti. Lo rivela uno studio sulla "Situazione epidemiologica della Regione Campania presentato ad Aversa dal ministro della salute, Renato Balduzzi."Non risulta, ad oggi, un nesso causale accertato tra esposizione ai siti di smaltimento di rifiuti e specifiche patologie, compreso i tumori, ma non possono essere escluse potenziali implicazioni sulla salute".Il ministro è stato duramente contestato dai manifestanti aderenti a varie associazioni locali chiedono la bonifica del territorio con urla e slogan."Stiamo morendo a causa dei rifiuti che le aziende del nord hanno sversato grazie alla camorra. Voi li coprite ogni volta che dite che siamo grassi e che mangiamo male, il problema è che questa terra è avvelenata, per questo si muore"Il ministro ha annunciato che "sarà formata una task force per studiare eventuali interventi. Ma non partiamo da zero".