Advertising Console

    Rimini dopo le 'abbuffate', tempo di diete e palestra

    Riposta
    altarimini

    per altarimini

    12
    93 visualizzazioni
    Panettone, cotechino, tortellini, piadina, frutta secca e vino in abbondanza: la Befana porta via le feste, ma lascia tre - quattro chili in più, in media, presi fra il Natale e l'Epifania. Pranzi e cene in famiglia hanno prodotto mediamente nel nostro corpo più di novemila calorie che, unite ad una settimana di riposo, corrispondono a più di un chilo acquisito. Quindi facendo rapidamente i conti, con la propria coscienza e la bilancia, il 2013 inizia, per tanti, con buoni propositi: sana dieta e iscrizione in palestra. Dopo il relax e le ferie è arrivato il momento di mangiare moderatamente, come raccomandano medici e nutrizionisti, facendo attenzione alle quantità e qualità dei cibi ingeriti. E' bene scalare le quantità di pietanze e reintrodurre l'attività fisica. Come sottolinea Paolo Pecoraro, Dietista e Nutrizionista di Faster Fit: "per chi frequenta le palestra il consiglio è di alimentarsi cinque volte al giorno per tenere il metabolismo alto, che consente di bruciare più calorie, e di puntare ad livello di forma accettabile. Tre pasti principali e due spuntini che possono essere in metà mattina e metà pomeriggio. La sera, invece, è bene moderare i carboidrati o quasi toglierli".
    Per chi non ama attrezzi o posti al chiuso dove allenarsi, la pigrizia può essere sconfitta. Infatti, si ci può anche muovere facendo lunghe passeggiate; per i riminesi, che hanno la fortuna di avere il mare, è indicata dunque "una bella camminata sulla spiaggia che fa bene alla postura ,alla schiena, alla colonna vertebrale". Con un occhio sempre alla tavola: "Il 90% del nostro benessere è frutto del mangiare bene", continua il personal Paolo Pecoraro Dietista e Nutrizionista, "io, in merito, ho coniato una parola "bellessere" ossia benessere con essere belli, ma ripeto, dipende tutto dall'alimentazione".
    Quindi basta poco per tornare in forma: un breve riscaldamento, una lezione o sport per 30 minuti e il defaticamento per rilassare il fisico. Mancano 5 mesi all'estate, un chilo ogni 30 giorni può essere smaltito, occorre tenacia e determinazione e la forma fisica tanto sperata per tutti potrebbe essere dietro l'angolo, parola di Paolo Pecoraro:" ho fatto miracoli ben superiori".