'Ndrangheta, arrestato superconsulente che truccava le indagini. Roberto Crocitta manipolava intercettazioni favorendo indagati

askanews

per askanews

847
135 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palmi (TMNews) - Per anni è stato un superconsulente della Difesa nei processi contro la 'ndrangheta, fino all'8 gennaio 2013 quando la Polizia ha fatto scattare le manette ai polsi di Roberto Crocitta, esperto di trascrizioni di intercettazioni telefoniche ed ambientali, accusato di aver cercato di modificare i contenuti di intercettazioni telefoniche ed ambientali per favorire le cosche della Piana di Gioia Tauro. In pratica, in cambio di denaro, nel trascrivere le intercettazioni telefoniche e ambientali, Crocitta avrebbe manipolato i passaggi meno comprensibili saltandoli in toto o riportandoli con sostanziali omissioni, in modo che risultassero meno compromettenti per i malavitosi, alleggerendo il quadro probatorio a carico degli indagati. "Si tratta di un'operazione molto importante nei confronti della cosiddetta 'area grigia' della 'ndrangheta", ha commentato il procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, Ottavio Sferlazza. Il tentativo di depistaggio è fallito solo grazie all'attività della Procura che, con consulenze di parte, ha smascherato il doppio gioco di Crocitta.

0 commenti