Advertising Console

    Trentola Ducenta (CE) - Consiglio Comunale sui roghi tossici (04.01.13)

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    763
    45 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Trentola Ducenta (CE) - Grande partecipazione di pubblico è stata registrata al consiglio comunale aperto sul tema del risanamento ambientale, convocato su iniziativa del Sindaco di Trentola Ducenta, Michele Griffo, e che ha visto la partecipazione di numerosi amministratori pubblici tra cui l'assessore provinciale all'Ambiente, Bidello, che ha fatto un intervento puntuale ed incisivo sulle tematiche all'ordine del giorno il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco, il sindaco di San Marcellino, Carbone, il sindaco di Frignano, Piatto, l'assessore Tessitore in rappresentanza del sindaco di Parete, l'ex sindaco di parete Verrengia, l'ex sindaco di Lusciano, Verolla, il consigliere provinciale Falco, il consigliere Policarpio in rappresentanza del sindaco di Villa Literno, il presidente dell'Unione dei comuni Tessitore diversi amministratori dei comuni limitrofi e tante altre personalità tra cui la dirigente scolastica della locale scuola media, Luciana Di Caprio, il professor Palladino del Liceo Scientifico, i parroci Trentola e Ducenta, Marino e Di Caprio, il comandante della stazione dei carabinieri, Membrini, i rappresentanti di diverse associazioni locali, oltre naturalmente a tutti i consiglieri comunali di Trentola Ducenta.

    Assente ingiustificato il dirigente scolastico del Circolo didattico di Trentola Ducenta. Ha assicurato la sua presenza per tutta la durata della seduta consiliare il vescovo di Aversa Monsignor Angelo Spinillo che, in più occasioni, ha denunciato lo stato di degrado e di inquinamento dei siti delle nostre zone soprattutto di quelli nelle zone di confine e ha posto l'attenzione sui roghi che puntualmente si sviluppano di notte rendendo l'aria irrespirabile.

    Dopo una breve prolusione del presidente del Consiglio comunale, Eramo, che ha posto l'accento sull'efficacia dell'intervento del vescovo Spinillo che ha avuto come primo effetto la recente nomina del commissario anti roghi Cafagna, rappresentato per l'occasione dal