Taormina (ME) - Incastrato dalle telecamere, intascava tangenti (04.01.13)

Prova il nostro nuovo lettore
Pupia

per Pupia

644
55 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Taormina (ME) -Un dipendente dell'Agenzia delle Entrate della Sicilia, in servizio al Comune di Taormina, è stato arrestato con l'accusa di concussione dai carabinieri della compagnia di Randazzo. Avrebbe chiesto al proprietario di alcune palestre 800 euro per chiudere un occhio su alcune irregolarità fiscali. L'uomo, Salvatore Cappello, 52 anni, è stato incastrato da una telecamera piazzata dai carabinieri mentre intascava il 31 dicembre un "anticipo" sulla tangente, 200 euro. Subito dopo è stato bloccato dagli uomini dell'Arma.

L'Agenzia delle Entrate ha assicurato piena collaborazione con gli inquirenti. Inoltre l'ente ha precisato che "adotterà nei confronti del dipendente infedele tutti i provvedimenti contemplati dalla disciplina contrattuale che, nel caso di specie, prevede il licenziamento del dipendente colto in flagranza di reato". Episodi come questo "non devono danneggiare l'immagine dell'amministrazione e dei tanti dipendenti che quotidianamente svolgono il proprio lavoro con senso del dovere e onestà. strettoweb.com (04.01.13)

0 commenti