Bagnasco: Cori razzisti frutto di cultura individualista-VideoDoc. 'Che fa vedere negli altri dei potenziali nemici'

askanews

per askanews

853
66 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Genova, (TMNews) - "Finché seminiamo una cultura individualista dove ognuno è per sé, dove vogliamo andare? Poi non ci si meravigli perché l'individualismo non libera la persona ma la rinchiude in se stessa e fa vedere negli altri dei nemici potenziali". E' il messaggio che il presidente della Cei cardinale Angelo Bagnasco, rivolge "più che al mondo del calcio -ha spiegato- al mondo in generale, alla nostra cultura, al nostro modo di stare insieme" dopo la decisione dei giocatori del Milan di sospendere l'amichevole con il Pro Patria per i continui cori razzisti verso i giocatori di colore della squadra rossonera.

0 commenti