Starbucks in Vietnam, business globale 40 anni dopo la guerra. La catena di caffetterie Usa sempre più orientata sull'Oriente

askanews

per askanews

870
30 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Washington (TMNews) - "Vietnam" è stata a lungo una parola che ha fatto paura agli Stati Uniti e all'occidente in generale ma oggi, a quasi 40 anni dalla fine della "sporca guerra", a sugellare il superamento di quel controverso momento storico è il grande business. La catena americana di caffetterie Starbucks, uno dei loghi più globali, ha infatti annunciato che aprirà il proprio primo store in Vietnam, proseguendo quella politica di penetrazione massiccia nei mercati asiatici che già coinvolge massicciamente Cina, Giappone e Corea e da poco ha raggiunto anche l'India. Il primo Starbucks vietnamita aprirà, e le ironie della storia sono a volte difficili da immaginare, nella capitale che ancora porta il nome dell'uomo che guidò la guerriglia anti americana, quella Saigon che venne poi ribattezzata Ho Chi Minh City. E chissà che i fantasmi del conflitto non vengano definitivamente dimenticati davanti a una tazza di caffé fumante ni proverbiali bicchieri di carta della Sirena.

0 commenti