Advertising Console

    Sudan, inaugurata la nuova diga su Nilo Blu lunga 25 km. Cerimonia dopo 4 anni di lavoro e costo di 460 milioni dollari

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    68 visualizzazioni
    Kartoum (TMNews) - Dopo quattro anni di lavoro, un costo di 460 milioni di dollari e lo spostamento di oltre 20mila famiglie, è stata inaugurata la diga idroelettrica sul Nilo blu a Roseires, in Sudan, con la partecipazione del presidente Omar al-Bashir.Una struttura, lunga 25 chilometri, che rilancia il settore dell'energia e dell'irrigazione che rappresentano la speranza di sviluppo della regione, in preda a violenti combattimenti. Dal settembre 2011, infatti, la zona è vittima di scontri tra l'esercito sudanese e i ribelli del Movimento popolare di liberazione del Sudan, che Khartoum accusa di essere sostenuti dal Sud Sudan.Costruita 66 anni fa vicino alla frontiera con l'Etiopia, la diga ha sempre rappresentato una fonte energetica importante per l'intero Sudan, soprattutto dopo la secessione del Sud, che ha privato il resto del Paese di una importante produzione petrolifera.Con questi lavori, finanziati dai paesi arabi e realizzati da imprese cinesi, la diga è stata innalzata di 10 metri: fattore che ha raddoppiato la capacità di produzione, portandola a 7,4 miliardi di metri cubici. "Se Dio vuole, il Nilo Blu sarà liberato dai ribelli", ha affermato il presidente Bechir.Immagini: Afp