Advertising Console

    Milano, sequestrati 1.650 chili di fuochi d'artificio illegali. Scoperti in due negozi della provincia, tre denunciati

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    493 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - Un via vai sospetto dentro due negozi di Gaggiano e Trezzano sul Naviglio, in provincia di Milano: il traffico di clienti in prossimità del Capodanno ha allarmato i finanzieri della compagnia di Corsico, che hanno scoperto fuochi d'artificio in grande quantità. I due negozi non avevano le licenze previste per la detenzione e la vendita, e nonostante questo avevano fuochi etichettati di quarta categoria, razzi e fontane, e di quinta, cioè miccette e petardi. Dietro le decorazioni natalizie, negli stessi locali, erano nascosti 159 cosiddetti "cipollotti", di cento grammi ciascuno, fabbricati in modo abusivo, artigianale e clandestino: si tratta di ordigni esplosivi molto pericolosi, di cui sono vietate fabbricazione, detenzione e vendita. I finanzieri in tutto hanno sequestrato 1.650 chili di fuochi d'artificio e materiale esplosivo. Denunciati una coppia di coniugi di Gaggiano e il responsabile del negozio di Trezzano.