Mercatini, zampognari e renne: Sant'Agata torna paese del Natale

altarimini
10
83 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Dal 2 dicembre torna a Sant'Agata Feltria l'appuntamento con il "Paese del Natale", 16esima edizione della manifestazione dedicata ai mercatini natalizi, che richiama come di consuetudine un numero elevato di visitatori.
"Queste iniziative hanno una grande importanza perché portano migliaia e migliaia di persone in un paesino dell'entroterra altrimenti sconosciuto in un periodo come quello invernale" ha dichiarato il Sindaco di Sant'Agata Feltria, Guglielmino Cerbara "Siamo riusciti con questa iniziativa invece a far conoscere anche a dicembre Sant'Agata per il fascino, le suggestioni e le emozioni che può creare una manifestazione del genere".
Nel mercatino natalizio più importante del centro Italia, saranno 200 gli standisti presenti con i loro prodotti, inoltre, per coinvolgere i visitatori, saranno realizzati spettacoli itinerari ogni domenica diversi: dagli zampognari, alle cornamuse, fino alla band di Babbo Natale.
La piazza del Mercato diventerà per l'occasione "la Piazza dei Bambini", dove sarà allestita la casa di Babbo Natale, con tanto di camino acceso, slitta e renne vere. Altro elemento caratterizzante dell'iniziativa è la gastronomia infatti i ristoranti e le trattorie prepareranno menù a tema dal nome "I piatti dell'avvento", che potranno essere gustati all'interno di una grande tensostruttura chiamata "La Mangiatoia".
Sulla gradinata Rocca Fregoso sarà allestito il presepe vivente. Il momento più suggestivo si svolgerà l'8 dicembre all'imbrunire quando un angelo planerà dal Campanile della Chiesa Collegiata sulla capanna.
Da quest'anno, inoltre, nuova collaborazione per Sant'Agata con il Comune di Bellaria Igea Marina. Uno scambio da un lato promozionale, dall'altro tecnico che servirà ad aiutare l'entroterra a rispondere alle difficoltà legate alla recettività e all'alto numero di presenze riscontrato negli ultimi anni. Il Natale quest'anno insomma porterà con sé anche un dono importante per i comuni che sono ancora sotto la Provincia di Rimini: una vera sinergia tra costa ed entroterra.
Consulta il programma dell'evento http://www.santagatainfiera.com/homepage.asp

0 commenti