Advertising Console

    Proteste contro gli stupri in India, nuovi disordini a New Delhi. Tensione nonostante l'appello alla calma del premier

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    41 visualizzazioni
    New Delhi (TMNews) - Nuovi scontri in India, durante le proteste seguite allo stupro di una studentessa 23enne su un autobus, da parte di sei uomini per i quali migliaia di persone adesso chiedono la pena capitale. Nonostante l'appello alla calma lanciato dal premier Manmohan Singh, che ha promesso che il governo farà di tutto per garantire la sicurezza delle donne indiane, centinaia di persone hanno continuato a protestare nella capitale. E come spesso accade in un Paese che vive delle proprie forti passioni, la situazione è nuovamente sfociata in episodi di violenza, che la polizia è intervenuta per sedare con vigore. Intanto le condizioni della ragazza violentata, ricoverata in terapia intensiva dopo essere stata sottoposta a diversi interventi chirurgici, stanno lievemente migliorando.