Discorso di fine anno di Monti: le stoccate a Berlusconi e al Pdl. Il premier si congeda lanciando bordate al centrodestra

TM News  Video
840
601 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - "Le espressioni dell'onorevole Alfano si condensano, al di llà del rispetto personale, in un giudizio politico pesante". La sostanziale sfiducia espressa dal centrodestra al governo non è andata proprio giù al premier dimissionario, Mario Monti che in occasione della tradizionale conferenza stampa di fine anno, nonostante una dichiarata posizione "super" o "extra partes", non ha risparmiato una serie di stoccate al Pdl e, soprattutto, al suo presidente Silvio Berlusconi. Colpi di scure anche su alcuni cavalli di battaglia da campagna elettorale, come la cancellazione dell'Imu e sulle resistenze del Centrodestra a riforme come quella della Giustizia. Infine, Monti, che ha escluso una candidatura diretta pur dicendosi pronto a rifare il premier, non ha risparmiato una ulteriore frecciatina al suo predecessore.

0 commenti