Giocattoli uguali per tutti, cadono le distinzioni di genere. Bambini e bambine scelgono allo stesso modo bambole e macchine

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
198 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Parigi, (TMNews) - Bambini che abbracciano un bambolotto e bambine che giocano con le piste di macchinine: per la prima volta in Francia i cataloghi di giocattoli per Natale superano le tradizionali divisioni di genere. Non ci sono più i giochi destinati ai maschi e quelli per le femmine, le catene di negozi vanno oltre: una tendenza mondiale, che va incontro alla domanda dei più piccoli."Non comunichiamo nel 2013 come negli anni '80 o '90. Le cose si sono evolute, i nostri negozi e i giocattoli sono cambiati, e così anche noi. I nostri vecchi punti vendita erano troppo tradizionali" dice Thierry Desouches, responsabile delle relazioni esterme di Systeme U. Una visione confermata dalle mamme e dai bambini."Io ho un figlio e una figlia, il primo gioca con il set da tè e la seconda con le macchinine" spiega questa signora."Non hanno la stessa prospettiva degli adulti, le mie figlie si divertono a giocare con le biglie come i maschi" rincara la dose un'altra mamma. I bambini non sembrano avere dubbi sui regali che chiederanno per Natale."Io voglio una barca telecomandata, io una macchina, mi piacciono le macchine. Giochi per bambini o per bambini? Per me non c'è differenza, sempre giocattoli sono" dicono con saggezza infantile. Gli psichiatri assicurano: i giocattoli senza distinzione di genere sono salutari, ma vanno usati con moderazione.(Immagini Afp)

0 commenti