Il design è globale: in Triennale la creatività indiana. La mostra "New Indian Designscape" fino al 23 febbraio 2013

askanews

per askanews

844
40 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Forse la potenza economica dell'India oggi appare un poco appannata, ma la creatività del Subcontinente continua a svilupparsi, anche nel campo del design. E proprio al lavoro dei creativi indiani è dedicata la mostra "New Indian Designscape", alla Triennale di Milano. La curatrice dell'esposizione, Simona Romano. "C'è in ogni oggetto - ci ha spiegato - questa relazione tra la contemporaneità e le tradizioni, al plurale, perché gli oggetti sono ispirati a tradizioni simboliche, artigianali, formali. Ed è questo il filo rosso che lega tutti gli oggetti".In mostra si possono trovare la bicicletta di bambù e il computer portatile di legno con ricami al posto del monitor, la lampada ispirata ai tipici braccialetti della tradizione, e addirittura una lavatrice a pedali. E la studiosa Cristina Bignami ci presenta il curioso porta stuzzicadenti "Mr. Prick". "E' l'iconografia - ci ha detto - di Bishma, che proviene dal Mahabharata. Che è un eroe che muore trafitto da centinaia di frecce. Le frecce sarebbero gli stuzzicadenti, e in questo caso c'è una rivisitazione in senso ironico".Alla mostra ha collaborato anche il designer indiano Avnish Metha, che fa un parallelo con la situazione economica. "Tutti gli oggetti esposti qui - ha spiegato - hanno alta sostenibilità e un basso livello tecnologico e questo ha una sua bellezza e mostra come anche con meno si possano comunque realizzare progetti che hanno valore".La mostra, negli spazi del MINI&Triennale Creative set, resterà aperta fino al 24 febbraio 2013.

0 commenti