Scalata notturna per festeggiare i 150 anni della Mole di Torino. Due scalatori sfidano il freddo e si arrampicano per 167 metri

askanews

per askanews

851
47 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Una scalata nel freddo della notte torinese per festeggiare i 150 di uno dei monumenti simbolo della città: la Mole Antonelliana. A sfidare il freddo, e il gelido granito, davanti a centinaia di torinesi a testa in su, sono stati la guida alpina Renzo Luzi e l'istruttore di arrampicata Maurizio Puato, che è anche uno dei restauratori della Mole.I due si sono arrampicati per 167 metri commentando in diretta l'ascesa fino alla guglia più alta dove è stata montata una stella illuminata che a Natale abbellisce l'opera architettonica di Antonelli,Qui i due arrampicatori hanno trovato una sorpresa: il nido di un falco pellegrino.L'iniziativa, che festeggia i 150 dalla firma del contratto per la costruzione dell'opera è stata organizzata dal Comune insieme con Espress Edizioni e il Museo Nazionale del Cinema, che ha sede proprio all'interno della Mole.

0 commenti