Palermo - Sequestrato agriturismo, proprietari denunciati per frode (14.12.12)

Pupia

per Pupia

659
20 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Palermo - Il gip di Palermo, su richiesta della Procura del capoluogo siciliano, ha emesso un'ordinanza di sequestro, eseguita dalle fiamme gialle, nei confronti di un'azienda agricola, beni e denaro per oltre 250 mila euro, corrispondenti al profitto derivato dalla truffa aggravata ai danni dello Stato commessa da due coniugi palermitani titolari di un agriturismo a Caccamo, paese del Palermitano.
Le indagini, che sono andate avanti per oltre un anno, hanno smascherato un'articolata frode attraverso la quale gli inquirenti sono riusciti a impossessarsi, in maniera illecita, ingenti finanziamenti nazionali e comunitari, proprio per la realizzazione dell'agriturismo. Secondo le ultime ricostruzioni i due coniugi avevano ottenuto un finanziamento per sostenere l'imprenditoria femminile oltre che un contributo, dal 2000 al 2006, nell'ambito del P.O.R., ossia il Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale Sicilia.
In particolare gli indagati avevano dichiarato agli enti erogatori delle somme, ingenti spese volte alla realizzazione della struttura, tutto questo esibendo assegni e fatture assolutamente falsi.
Le indagini della Guardia di finanza proseguiranno nei prossimi giorni per accertare se vi siano o meno altre persone coinvolte in questa vicenda. hercole.it (14.12.12)

0 commenti