Ruoppolo Teleacras - Immigrazione, 11 morti

Bestiacane
427
44 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il servizio di Angelo Ruoppolo ( https://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538 ) Teleacras Agrigento del 5 novembre 2012.
Ancora macabro il bollettino dell' immigrazione clandestina nel Canale di Sicilia verso Lampedusa. Naufraga un gommone, 11 morti tra cui 8 donne.
Ecco il testo :
Quando i soccorsi hanno navigato e raggiunto la zona teatro del naufragio, sul palcoscenico dell' ennesima sciagura del Canale di Sicilia si e' presentata una scena cosi' : un gommone barcollante, prossimo ad affondare, alcune persone aggrappate disperatamente e altre in mare. 70, tra cui 8 donne e una delle 8 incinta, alcuni gia' in ipotermia, sono stati salvati e trasbordati da una nave della Marina militare. Poi, tra le onde, sono affiorati i cadaveri, tre donne morte. Le ricerche della Guardia costiera e della Marina militare sono proseguite, alla ricerca di altri eventuali vivi o morti. Ecco altri 7 cadaveri tra cui 4 donne. Poi, l' ultimo, ed e' un'altra donna, e sono 8, su 11 morti. Dopo il 6 settembre scorso, a ridosso di Lampedusa, nei pressi dell' isolotto di Lampione, adesso un altro viaggio clandestino inseguendo il miraggio della terra promessa e' stato invece una marcia funebre verso la morte. Il disastro umano si e' scatenato a 35 miglia dalla Libia e a 140 da Lampedusa. I migranti a bordo del gommone hanno lanciato l'allarme con un telefono satellitare. E' squillato il telefono della Capitaneria di Palermo. "Aiutateci, il nostro gommone affonda". Il primo ad avvistare i naviganti disperati e' stato un aereo di Malta. Poi, 2 motovedette della Guardia costiera partite da Lampedusa, e una nave della Marina Militare gia' impegnata nei servizi sull'immigrazione, hanno raggiunto gli extracomunitari. A provocare il naufragio e' stato un cedimento strutturale del gommone, lungo circa 10 metri. Le traverse laterali si sono progressivamente sgonfiate, fino a colare a picco.

0 commenti