Advertising Console

    Il Sudafrica si stringe intorno a Mandela, vecchio leone ferito. L'ex presidente, 94 anni, ricoverato in ospedale a Pretoria

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    38 visualizzazioni
    Pretoria (TMNews) - Nelson Mandela reagisce bene alle terapie per l'infezione polmonare. L'ex-presidente sudafricano, 94 anni, è ricoverato da sabato in un ospedale di Pretoria. I medici hanno completato gli esami che hanno rivelato il risveglio di una vecchia infezione polmonare per la quale Mandela riceve una terapia appropriata alla quale sta reagendo bene. In queste ore i sudafricani si sono stretti intorno a Mandela, specialmente i cosiddetti "nati liberi", le nuove generazioni che devono tutti i loro diritti all'ex presidente. "È un combattente della libertà e anche il padre della nostra nazione".Per molti di loro l'ex presidente è diventato una specie di santo laico, come spiega Ralph Mathagka, un analista politico sudafricano. "Registriamo un deficit di eroi e Mandela è stato preso come icona per riempire quel vuoto. Ed è per questo che lo abbiamo fatto santo mentre è ancora vivo".Ma il Sudafrica sta vivendo una realtà sociale molto difficile. Il 30% della popolazione è disoccupato, si registrano 16mila omicidi l'anno e il governo è capillarmente contaminato dalla corruzione. "C'è troppa corruzione, se devi trovare un lavoro e non conosci nessuno hai pochissime speranze"."È difficile da credere, ma alcuni quartieri non hanno ancora l'acqua corrente. È scoraggiante".Tuttavia nessuno nelle nuove generazioni attribuisce la colpa di questa situazione a Nelson Mandela. Per loro l'ex presidente è al di sopra delle incompetenze e delle improvvisazioni legate agli uomini dell'African National congress, il partito al potere in Sudafrica. E il vecchio combattente della libertà, a 94 anni, incarna ancora le speranze di tutto il Paese.(Immagini Afp)