Editoria 2.0, Minimum Fax: più vite per i diversi contenuti. Daniele Di Gennaro: da una stessa ricerca, più flussi finanziari

8 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma (TMNews) - Pubblicare come concetto "largo", non legato solo al libro, ma aperto a tante diverse forme di declinazione. E' questa la filosofia di Minimum Fax, la casa editrice romana che, nel corso di vent'anni, si è consolidata come presenza importante della scena italiana. Come spiega uno dei due fondatori, Daniele Di Gennaro. "Sin dalla nascita di Minimum Fax - ci ha raccontato - ci siamo resi conto che l'editoria è un concetto molto ampio, che si aggira intorno all'idea di contenuto, un contenuto inteso come storia, come eredità culturale, come urgenza che produce qualcosa da condividere, da pubblicare".E intorno alla materia prima dell'editoria, la parola scritta, si muovono molte possibilità che è nella logica del consumo culturale contemporaneo cercare di valorizzare. "Un testo - ha aggiunto l'editore - può diventare uno spettacolo teatrale, uno spettacolo audiovisivo, anche un corso di formazione e i processi raccontati degli stessi mestieri che costruiscono questa possibilità di confezionare e condividere questo contenuto, sono un altro modo di raccontare lo stesso contenuto".Il tutto senza dimenticare che di fondo c'è sempre il lavoro editoriale classico, ma ora capace di generare quelli che Di Gennaro definisce "moltiplicatori economici". "Non possiamo prescindere - ha concluso - dallo stesso tipo di ricerca, perché lo stesso tipo di ricerca può generare flussi finanziari diversi".

0 commenti