Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - Estorsione "Edera", arresto

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2,5K
    56 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo Teleacras Agrigento del 10 ottobre 2009. La presunta estorsione per la costruzione del Centro commerciale "Edera". I Carabinieri di Cammarata arrestano un imprenditore del luogo. (per il video in Alta qualità clicca su HQ in basso a destra dello schermo).
    Ecco il testo:
    Lui è Vincenzo Mangiapane, 54 anni, di Cammarata. Ed è stato arrestato dalla Squadra mobile di Agrigento il 29 ottobre del 2007, il giorno del maxi blitz antimafia cosiddetto "Marna" . 11 arresti nell' agrigentino, frutto del riscatto e delle confessioni di alcuni imprenditori coraggiosi vittime del racket. L' imprenditore di Gela, Salvatore Emilio Greco, titolare della Societa "Sogresal" , impegnato nella costruzione del Centro commerciale "Edera", a Cammarata, in contrada "Tumarrano", ha denunciato che lui, Vincenzo Mangiapane, gli ha imposto l' estorsione. Lui è Girolamo Lo Sardo, 58 anni, di Cammarata, imprenditore, ed è stato arrestato oggi dai Carabinieri della Compagnia di Cammarata, capitanati da Alessandro Trovato. Lo Sardo è accusato di concorso nella estorsione, con modalità tipicamente mafiose, a danno di Salvatore Emilio Greco. Le indagini dei Carabinieri e della Direzione distrettuale antimafia di Palermo hanno svelato altri tasselli della presunta rete estorsiva che avrebbe tentato di soffocare Greco. Infatti, lui, Girolamo Lo Sardo, sarebbe stato lintermediario per l' estorsione tra Salvatore Emilio Greco e Vincenzo Mangiapane. Greco, bersaglio di minacce, sarebbe stato costretto a rinunciare alle forniture di materiale da parte di imprenditori di Gela ed Acquaviva Platani. "Greco, per i tuoi lavori a Cammarata lavora solo con le nostre imprese locali, sia per le materie prime, sia per il noleggio dei mezzi" . Ecco l' ordine, perentorio. Adesso, 2 anni dopo l' arresto di Mangiapane, il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo ha spiccato il mandato di cattura per Girolamo Lo Sardo, firmato dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo e dai Carabinieri di Cammarata.