Catania, riapre l'aeroporto Fontanarossa dopo un mese di lavori. Vito Riggio (Enac): necessario adeguare pista vecchia di 50 anni

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
30 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Catania (TMNews) - E' toccato al Volo Meridiana da Napoli inaugurare la nuova pista dell'aeroporto di Catania-Fonatanarossa, riaperta dopo lavori d'adeguamento durati un mese, durante il quale le operazioni di volo sono state spostate sull'aeroporto militare di Sigonella. Vito Riggio, commissario straordinario dell'Ente nazionale aviazione civile."La pista - spiega - è stata rifatta perché dopo 50 anni evidentemente bisognava non limitarsi solo al manto superficiale ma andare in profondità con tutte le tecniche che nel frattempo, in questi 50 anni, si sono sviluppate".Durante i lavori i passeggeri venivano trasportati in pullman da o fino a Sigonella, e molte compagnie si sono viste costrette a cancellare o riprogrammare gli orari dei voli. Disagi ora superati.Come accaduto negli anni 90, per motivi analoghi, tra Capodichino e Grazzanise, in Campania, la collaborazione tra Enac e Aeronautica Militare è stata quasi perfetta, come spiega il comandante del 41esimo stormo, Dario Missaglia."Uno strumento che ha funzionato meravigliosamente bene. Siamo orgogliosi che in Sicilia siamo riusciti a portare un'eccellenza che a carattere nazionale andrebbe seguita anche per altre esigenze, esperienze oppure necessità qualora si dovessero presentare".L'aeroporto di Catania-Fontanarossa conta oltre 6 milioni di passeggeri l'anno. Con Palermo e Trapani rappresenta l'ossatura dei sistema dei trasporti aerei siciliani, nonostante sia spesso interessato da chiusure temporanee dovute all'attività del vulcano Etna.

0 commenti