Advertising Console

    Reggina-Crotone, il Video

    FCTelevision

    per FCTelevision

    45
    28 visualizzazioni
    REGGINA: Baiocco; Adejo (44'pt Bergamelli), Freddi, Lucioni; Melara (25'st Rizzo), Armellino, Barillà, Rizzato; Sarno (39'st Fischnaller); Ceravolo, Comi. A disp: Facchin, D'Alessandro, Bombagi, Campagnacci. All. Dionigi.

    CROTONE: Caglioni; Matute, Vinetot, Abruzzese, Mazzotta; Eramo, Galardo; Gabionetta (38'st Ciano), Maiello, De Giorgio (39'st Torromino); Pettinari. A disp: Concetti, Checcucci, Addae, Calil, Migliore. All. Drago
    Arbitro: Irrati di Pistoia
    Marcatori: 18' pt De Giorgio (C), 30'st Comi su rigore (R)
    Ammoniti: Lucioni (R), Armellino (R), Caglioni (C), Barillà (R)
    Termina in parità il derby di Calabria. Drago conferma l'undici di sabato scorso contro il Padova, unica eccezione Pettinari che rileva Calil. Dionigi schiera il 3-4-1-2 con Sarno alle spalle di Ceravolo e Comi.
    Primo tempo completamente di marca ospite: al 3' arriva già la prima conclusione ad opera di Maiello con Baiocco che controlla senza problemi. Al 9' è ancora Maiello ad appoggiare per l'accorrente Matute, tiro di prima intenzione e palla a lato. La squadra di Drago è padrona del campo e al 18' arriva il meritato vantaggio: Mazzotta batte la rimessa con le mani e De Giorgio pesca il jolly realizzando un autentico eurogol. Primo centro in questo campionato per il numero 10 di Verbicaro. Sul terreno di gioco del Granillo c'è solo una squadra, i rossoblù oggi in maglia bianca, e la Reggina di Dionigi non ne viene mai a capo. Al 21' Gabionetta parte da destra, si accentra e tira, ma Baiocco blocca la sfera. Gli amaranto si fanno vedere dalle parti di Caglioni solo una volta in 45 minuti e lo fanno con una sforbiciata di Adejo che termina alta. Gli squali hanno anche la possibilità di mettere al sicuro il risultato con Gabionetta che se ne va in contropiede ma la difesa reggina riesce a salvarsi.
    La ripresa si apre con gli ospiti che vanno al tiro dopo soli 2' con Gabionetta, Baiocco si distende e blocca la palla. Ma nella seconda frazione di gioco la Reggina cerca di recuperare le sorti della gara: Comi di testa su cross di Melara dalla destra manda alto. Al 18' Sarno lancia Rizzato, sinistro del capitano amaranto con la palla che termina fuori. Gli uomini di Drago rispondono con Maiello, ottimo inserimento, ma la sfera termina di poco a lato. Al 28' l'episodio che segna il match: Eramo interviene in scivolata sulla palla ma per il signor Irrati il centrocampista crotonese colpisce Ceravolo ed assegna la massima punizione. Inutili le proteste dei pitagorici. Dal dischetto va Comi che spiazza Caglioni e firma l'uno ad uno. Gli squali reagiscono subito: Mazzotta va via agli avversari e lascia partire il sinistro con la sfera che termina alta. Al 43' occasionissima per Comi che si ritrova a tu per tu con Caglioni, ma l'estremo difensore ospite compie un grandissimo intervento d'istinto. Galardo e compagni credono nel successo e ci provano fino all'ultimo secondo con Eramo, ma il palo alla sinistra di Baiocco nega la gioia della rete ai pitagorici e il derby si chiude sul punteggio di 1-1.