Truffa al Comune di Foggia su opere pubbliche: 9 denunce. Fidejussioni illecite da 73 milioni, 5 società coinvolte

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
50 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Foggia, (TMNews) - False polizze fidejussorie rilasciate da una società di diritto inglese a prezzi molto inferiori a quelli di mercato per lavori di riqualificazione urbana: la Guardia di finanza di Foggia ha scoperto una truffa ai danni del Comune e ha sequestrato polizze per oltre 73 milioni di euro, immobili e terreni estesi su oltre 700.000 metri quadri per oltre 200 milioni di euro. Sono cinque le società coinvolte, tra cui quella di diritto inglese, nove le persone denunciate tra amministratori di società, promotori finanziari e pubblici ufficiali.La truffa girava intorno ai programmi di riqualificazione urbana e delle periferie, che prevedono interventi edilizi privati in variante al piano regolatore e la realizzazione di opere pubbliche a totale carico dei costruttori, garantite con fidejussioni corrispondenti al costo: edilizia residenziale da cedere al Comune, impianti sportivi, opere di viabilità ed illuminazione, alloggi per famiglie disagiate, aree verdi.Dalle indagini è emerso che la società inglese "Vikay financial service Ltd" non aveva sede in Italia, nè era rintracciabile nella sede di Londra: amministratore era un italiano. In questo modo, il Comune di Foggia, a fronte dell'inadempimento sulle opere pubbliche, non avrebbe potuto incassare nulla. Denunciato anche il Dirigente del servizio urbanistica del comune.

0 commenti