Advertising Console

    Egitto, manifestazione pro-Morsi blocca lavori dell'Alta Corte. I giudici rinviano esame sulla commissione costituente

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    102 visualizzazioni
    Il Cairo, (TMNews) - Si sono ritrovati in centinaia davanti alla sede dell'Alta Corte egiziana per impedire ai suoi magistrati di entrare nell'edificio. I sostenitori del presidente Mohamed Morsi hanno circondando gli ingressi e bloccato la strada principale che porta alla corte lungo il Nilo per impedire ai giudici di esaminare il caso della controversa commissione costituente."Noi oggi non siamo qui per impedire a nessuno, compresi ai giudici, di entrare. Non stiamo impedendo nulla a nessuno, siamo qui per esprimere le opinioni della gente", dice Khalid Salah."Il presidente ha il diritto di prendere qualsiasi decisione in ogni istante - afferma quest'altro manifestante - perchè non esiste autorità legislativa in questo momento, per questo la decisione del presidente è giusta e più forte di ogni altra autorità".In Egitto in queste settimane è in corso un braccio di ferro fra il presidente islamista Morsi e il potere giudiziario: all'origine il decreto del 22 novembre con il quale il capo dello Stato si è attribuito dei poteri speciali vietando ai giudici di deliberare sulla commissione incaricata di redigere la Costituzione. La Corte, che dopo le proteste ha proclamato uno sciopero aperto, doveva esaminare la validità di questa commissione dominata dagli islamici e boicottata dall'opposizione.(Immagini Afp)